Translate

mercoledì 9 maggio 2018

"Discorso di Mattarella: Traduzione dal colluso all'italiano"



di Stefano Davidson

da corriere.it
di Antonio "Slurpy" Polito (ça va sans dire):
"Con un discorso drammatico, perché non ha nascosto nulla della gravità senza precedenti della crisi in corso, Mattarella ha annunciato un suo governo a partiti dimostratisi incapaci di farne uno loro. Un governo «neutrale», «di servizio», composto da persone non ricandidabili, con scadenza comunque a dicembre; perché un governo in ogni caso serve, anche se si vuole tornare alle urne, perfino se si vuole votare, per la prima volta nella storia della Repubblica, in piena estate."
Allora, traduzione dal colluso all'italiano a cura del sottoscritto:
"Con un discorso drammatico, perché non ha nascosto nulla della gravità senza precedenti della crisi in corso, Mattarella (che di questa stessa crisi è co-artefice e responsabile avendo anzitutto accettato la carica di Presidente della Repubblica in contrasto con i dettami Costituzionali e con quanto alla stessa sentenza da lui stesso emessa in veste di Presidente della Consulta, ratificando il Rosatellum partorito a botte di fiducia da Pd, Forza Italia, Ap e Lega , verdiniani fittiani e l'Udc. NdR) ha annunciato un suo governo a partiti dimostratisi incapaci di farne uno loro
(ma davvero? Ma chi l'avrebbe mai detto eh? NdR).
Un governo «neutrale», «di servizio», composto da persone non ricandidabili, con scadenza comunque a dicembre (magari per rifare la legge elettorale ratificata e firmata come sopra anche da lui stesso nonostante si sapesse di che merda si trattasse? E questa presa per il culo del Popolo sovrano sarebbe un comportamento irreprensibile e consono alle funzioni di un Presidente della Repubblica, seppur abusivamente insediato? NdR) perché un governo in ogni caso serve, anche se si vuole tornare alle urne (bastava rimandare la Legge elettorale alle Camere con gli accorgimenti da approvare. Ma tanto questa perdita di tempo si sa che è l'ultima carta per salvare il salvabile da parte dei topi che abbandonano la nave Italia e per consentirgli di riempirsi la panza con quanto in arrivo dalla speculazione internazionale attivissima nel nostro Paese dal 2012 inizio di questo golpe ad oggi. NdR), perfino se si vuole votare, per la prima volta nella storia della Repubblica, in piena estate
(l'estate inizia il 21 Giugno da sempre per cui l'8 luglio è INIZIO ESTATE, basta con la PNL dè' noantri. NdR)
Al voto vivaddio!
Ieri possibilmente, se no vada per l'8 Luglio, ma non un'ora in più.

Stefano Davidson

Nessun commento:

Posta un commento