Translate

sabato 5 maggio 2018

I SERVIZI DI INTELLIGENCE DEGLI STATI UNITI PREPARANO UNA NUOVA PROVOCAZIONE DI “ARMI CHIMICHE” IN SIRIA



 servizi segreti statunitensi stanno preparando una nuova provocazione con l’uso di armi chimiche in Siria, l’agenzia di stampa russa RIA Novosti ha riferito di aver citato una “fonte informata” nei servizi di sicurezza siriani.
“L’operazione è guidata da un ex militante dell’ISIS, Mishan Idris Hamash. L’obiettivo è di organizzare un attacco chimico contro i civili per essere poi ulteriormente diffusi nei media occidentali”, ha riferito la fonte.
Secondo il rapporto, i preparativi per la provocazione sono iniziati il ​​23 aprile. I civili vengono sospinti in un territorio vicino al giacimento petrolifero di Jafra, sulla sponda orientale dell’Eufrate [controllato dalle forze sostenute dagli Stati Uniti] per partecipare a una messa in scena di un video di una presunto attacco con i gas. Recentemente, la coalizione guidata dagli Stati Uniti ha installato una guarnigione militare in questa zona.
Le tensioni sul conflitto in Siria sono degenerate in seguito all’incidente del 7 aprile nella città di Douma dove si è verificato un presunto attacco chimico. Il blocco guidato dagli Stati Uniti ha accusato il governo siriano di condurre un attacco chimico contro civili e ha usato queste accuse per giustificare il suo attacco missilistico del 14 aprile sul paese. La Siria ha respinto tutte le accuse e afferma che il presunto attacco è stato una provocazione (false flag).
Rappresentanti russi in seguito hanno trovato le presunte “vittime” del presunto attacco, i quali, portati come testimoni, hanno dichiarato di essere stati costretti a partecipare alle riprese.
È importante notare che la principale fonte delle accuse di attacco chimico utilizzate dagli Stati Uniti e dai suoi alleati erano i cosiddetti elmetti bianchi (White Elmets). Un’infame organizzazione di propaganda pro-miliziani jihadisti finanziata dagli Stati Uniti e dai loro alleati.  Vedi: Conferenza stampa a l’Aia sull’attacco chimico. Testimonianze e reazioni.
A seguito della storia di attacco chimico di Douma, il Dipartimento di Stato americano ha riferito di aver interrotto i finanziamenti ai Caschi bianchi. Tuttavia, il Dipartimento di Stato non è l’unica fonte di finanziamento di questa organizzazione da parte del blocco guidato dagli Stati Uniti.
Fonte: South Front
Traduzione: ALejandro Sanchez

https://www.controinformazione.info/i-servizi-di-intelligence-degli-stati-uniti-preparano-una-nuova-provocazione-di-armi-chimiche-in-siria/#

Nessun commento:

Posta un commento